Chiusi (Siena)

Governata dal potente Re Porsenna, è stata una delle città etrusche più potenti del VI e VII secolo a.C. Attualmente ci sono numerose tombe etrusche aperte al pubblico sia dentro che fuori Chiusi. Nell'importantissimo museo archeologico si possono vedere numerosi reperti ritrovati nelle tombe circostanti.

Le prime testimonianze archeologici consistenti fanno risalire il primo insediamento nella zona all'Età del Ferro, con ricchi corredi funerari a partire dall'VIII secolo a.C.
La città eutrusca di Clevsi, diventata poi la latina Clusium, aveva un'importnza fondamentale, poiché collocata sull'arteria che collegava Roma all'Etruria settentrionale, seguendo il Tevere.

Chiusi è ricca di architetture religiose:

  • Cattedrale di San Secondiano
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di Santa Maria Novella
  • Chiesa di Sant'Apollinare
  • Chiesa di Santo Stefano
  • Chiesa di Santa Maria della Pace
  • Catacomba di Santa Caterina d'Alessandria
  • Catacomba di Santa Mustiola
  • Chiesa di San Leopoldo (Dolciano)
  • Chiesa di San Piero Apostolo (Macciano)
  • Chiesa del Santissimo Nome di Maria (Querce al Pino)

Molto importanti anche i siti archeologici:

  • Labirinto di Porsenna
  • Tomba della Pellegrina
  • Tomba della Tassinara o Tassinaia
  • Tomba della Scimmia
  • Tomba del Leone
  • Tomba del Colle Casuccini o del Colle
  • Tomba di Stile Orientalizzante
  • Tomba della Pania
  • Tomba del Granduca
  • Ipogeo di Poggio Gaiella o Caiella
  • Tomba dell'Iscrizione
  • Tomba di Vigna Grande
  • Tomba Galeotti
  • Tomba del Colle Casuccini
  • Tomba del Poggio al Moro
 
Condividi su facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner